La caldaia a Biomassa HEIZOMAT (SAN HELL)

Azienda Agrituristica Calronche - Via Crevada 52/A Refrontolo (Treviso)

 

Sensibili ai problemi energetici-ambientali, abbiamo installato una caldaia alimentata a biomassa legnosa, che ricaviamo dalla pulizia del bosco e dei vigneti.

L'Agriturismo e tutti i locali sono riscaldati con potature di vigneto e pulizia dei boschi.

Caratteristiche impianto a biomassa

Caldaia a biomassa legnosa Heizomat

 

L'azienda agrituristica Calronche, composta da una superfi cie di circa 30 ha di cui 14 a vigneto e 4 a bosco, ha realizzato una filiera completa per la valorizzazione energetica delle potature del vigneto. Nell'autunno 2008 il vecchio impianto termico a GPL è stato sostituito con un moderno impianto alimentato con cippato di vite.

La centrale termica a cippato è composta da un silo interrato con un volume utile di circa 75 m3, provvisto di un sistema di estrazione a bracci articolati collegato a una coclea di estrazione conica dotata di valvola stellare sul pozzetto di carico.

ridurre i consumi in agriturismo Calronche è possibile, riscaldamento a biomasse legnose

La caldaia, con potenza nominale di 180 kW, è una Heizomat modello RHK-AK 204 a griglia mobile orizzontale e dispositivo di pulizia automatica a turbolatori dello scambiatore a tubi orizzontali.

L'impianto di distribuzione del calore, dotato di un accumulo inerziale di 2.000 l è collegato a tre sottostazioni per mezzo di una minirete di teleriscaldamento di circa 100 m.

L'impianto riscalda una volumetria complessiva di circa 2.000 m3, ma è stato dimensionato per riscaldare ulteriori 1.500 m3 in fase di costruzione.

Attualmente l'energia erogata è pari a circa 200 MWh/anno.

La caldaia a cippato consente di evitare ogni anno l'emissione in atmosfera di 50 tonnellate di CO2 rispetto al GPL. Considerando una vita utile della caldaia pari a 20 anni, il risparmio complessivo risulta pari a 3.500 t.

riscadarsi con una caldaia a legna


    L'IMPIANTO TERMICO
  • Potenza termica nominale: 180 kW;
  • Rendimento medio impianto: 90%;
  • Energia termica erogata: 200 MWh/anno
  • Lunghezza rete teleriscaldamento: 100 m;
  • Destinazione energia termica: riscaldamento e acqua calda sanitaria per gli usi aziendali (cantina, sala polifunzionale) e abitazione del titolare.
    TIPOLOGIA DI IMPIANTO
  • Anno di realizzazione: 2008;
  • Caldaia Heizomat modello HK-AK 204.
    GESTIONE DELL'IMPIANTO
  • La gestione dell'impianto è a carico dei titolari dell'agriturismo.
    FILIERA DEL CIPPATO
  • Combustibile impiegato: cippato di vite e boschivi;
  • Provenienza: potature di vite prodotte dai 14 ha di vigneto aziendale e da vigneti limitrofi;
  • Caratteristiche cippato: M30 (contenuto idrico del 30%);
  • PCI (potere calorifi co inferiore) 3,4 MWh/t;
  • Consumo medio (M30): 90 t/anno;
  • Fornitura cippato: autoproduzione aziendale e vigneti limitrofi.
  • I tralci della vite sono raccolti con la macchina trincia raccoglitrice Cobra Collina modello 1600 della ditta Peruzzo, di proprietà dell'agriturismo. Con questa macchina è possibile raccogliere circa 1 ha/ora, ovvero 2 t/ora di sostanza fresca. Il costo di raccolta può variare da 20 a 60 €/t di sostanza fresca ed evita i costi di gestione della potatura. Il cippato così raccolto è stagionato per circa 4-5 mesi sotto una copertura prima di essere impiegato in caldaia.
    COSTO DI PRODUZIONE DEL CIPPATO
  • Circa 50 €/t (M30).
    TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTI
  • Cofinanziamento da parte della Regione Veneto, tramite il PSR, per una quota del 45%.

Analisi impianto a biomassa

Costi Vs. Benefici

 

L'azienda agrituristica Calronche, composta da una superfi cie di circa 30 ha di cui 14 a vigneto e 4 a bosco, ha realizzato una filiera completa per la valorizzazione energetica delle potature del vigneto. Nell'autunno 2008 il vecchio impianto termico a GPL è stato sostituito con un moderno impianto alimentato con cippato di vite.

  • Potenza utile installata: 180 kW;
  • Lunghezza rete teleriscaldamento: 100 m;
  • Volumi locali da riscaldare: 2.000 m3 a cui si aggiungeranno 1.500 m3 in fase di costruzione;
  • Consumo annuo di cippato (M30): 90 t/anno;
  • Costo di produzione del cippato: circa 50 €/t (M30);
  • Costo annuo per la produzione di cippato: 4.500 €;
  • Energia erogata: 200 MWh/anno;
  • GPL sostituito: circa 32.000 litri/anno;
  • Valore economico GPL sostituito: circa 15.000 €/anno;
  • CO2 evitata: 50 t/anno;
  • Investimento totale: 150.000 €;
  • Contributo regionale: 67.500 €
  • Tempo rientro dell'investimento: 4-5 anni.

È possiblie visitare l'impianto previo accordo: scrivere a agcalronche[at]alice.it o chiamare tel +39 0438 98 11 15 - fax +39 0438 83 77 70




Un ringraziamento ad Enama ente nazionale per la meccanizzazione agricola per il caso di studio.

Caldaia a biomassa heizomat sanhell

Premio Migliori Pratiche BioEnergy Italy 2012

15 Marzo 2012 Quartiere Fieristico di Cremona

 

Premio Paesaggio: visualizza l'attestato.

Con grande piacere siamo lieti di aver vinto il 15 Marzo 2012 alla BioEnergy Italy Biomasse e Rinnovabili 2012 presso il quartiere Fieristico di Cremona il premio Migliori Pratiche - Rinnovabili e Paesaggio.

agriturismo con camere sulla strada del prosecco

Le aziende agricole e gli enti premiati sono stati selezionati da un questinario definito dal Comitato Tecnico Scientifico di Bioenergy.
Il questionario aveva tre criteri di valutazione:

  • La filiera di approvigionamento della materia prima con decisa priorità a quelle esperienze e a quegli impianti dimensionati sull'autosufficienza, ossia sull'impiego prevalente delle risorse del fondo aziendale o del territorio locale.
    Altro elemento essenziale riguarda il tipo di materie prime e in particolare la capacitá di utilizzo dei sottoprodotti delle attività tradizionali dell'azienda o del comparto agroalimentare del territorio locale;
  • L'efficienza energetica qualità e dimensionamento degli impianti e in particolare l'utilizzo del calore prodotto e la sua destinazione, premiando sopratutto gli impieghi a sostegno dei processi aziendali o la cessione di calore a utenze esterne. Considerando un fattore di pregio anche la capacità di integrare diverse fonti rinnovabili e sopratutto gli interventi per migliorare l'efficienza dei consumi energetici;
  • Le ricadute ambientali e sociali con attenzione alla chiusura dei cicli, ossia all'utilizzo dei residui del processo energetico, all'uso innovativo dei sottoprodotti e all'iterazione tra il gestore dell'impianto e la comunità territoriale, ad esempio visite didattiche, servizi al territorio, collaborazione con altre aziende, enti pubblici e centri di ricerca;
  • Premio Paesaggio per le migliori esperienze di integrazione tra fonti rinnovabili e paesaggio rurale.
  • hotel vicino conegliano veneto e asolo
    hotel vicino conegliano veneto e asolo
    hotel vicino conegliano veneto e asolo

offerta speciale hotel last minute sconto agriturismo

Tipologia di sconto prenotazione ONLINE.

  • Maggior Sconto
    • -10% di sconto, non rimborsabile, soggiorno minimo 2 gg.
  • Soggiorno Lungo
    • -15% di sconto, anticipo prenotazione 5 gg, soggiorno minimo 8 gg.
  • Arriva l'estate
    • -10% di sconto, Luglio e Agosto, vieni qualchè giorno da noi! Sconto sempre applicato!


  • Strada del Prosecco DOCG e vini dei colli Conegliano e Valdobbiadene, agriturismo provincia di treviso
  • Fattorie didattiche: Agriturismo Calronche, hotel tra conegliano veneto e valdobbiadene, caldaia a biomassa.
  • agriturismo con camere sulla strada del prosecco
  •  

     

     

     caldaia ecologica a biomassa legnosa

    Via Crevada 52/A S.P. 38 km 5,900 - 31020 Refrontolo
    tel +39 0438 98 11 15 - fax +39 0438 83 77 70

    agcalronche[at]alice.it